La scadenza per inviare la disdetta del canone RAI si avvicina e molti utenti non conoscono la procedura corretta per ottenere questa esenzione. La data ultima per procedere è il 31 gennaio 2018, quindi bisogna affrettarsi e capire bene le modalità per non doverlo pagare.

Canone RAI: come ottenere l'esenzione

Se avete la necessità di non pagare Canone RAI, esiste una apposita procedura da seguire. Come dicevamo poco fa, mancano pochi giorni per potere effettuare la richiesta. I soggetti che possono richiederla sono cittadini con reddito non elevato, persone con più di 75 anni, coloro che non sono possessori di un televisore. In base alla tipologia di soggetto, ci sono diverse istruzioni da seguire, per non avere più il canone in bolletta.

Disdetta canone RAI per basso reddito e oltre 75 anni

Esiste la possibilità di richiedere l'esenzione dalla tassa RAI sulla tv, se si ha un reddito annuo non superiore a 6.713 euro e se si fa parte degli over 75 anni. Se rientrate in questa casistica, dovrete procedere così:

  • Entrate nel sito della Agenzia delle Entrate e scaricate il modulo dedicato;
  • Compilate accuratamente il modulo e tutti i suoi campi;
  • Stampate il modulo, debitamente firmato, e inviatelo alla Agenzia delle Entrate, al seguente indirizzo: Agenzia delle Entrate, Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti TV, 10121, Torino

Disdetta per mancato possesso di un televisore

L'altro caso in cui è possibile richiedere l'esenzione del canone RAI riguarda i cittadini che non hanno un televisore a casa. Se fare parte di questa categoria, seguite le istruzioni di seguito:

  • Entrate nel sito della Agenzia delle Entrate;
  • Cliccate su Schede/Agevolazioni/Canone TV/Modelli e istruzioni e selezionate quello corretto;
  • Inviate il modulo alla Agenzia per via telematica, spedendolo per posta o recandosi in un CAF.
  • Attenzione: la data ultima di scadenza è il 31 gennaio! Non aspetatte troppo e seguite le nostre istruzioni per riuscire a ottenere la disdetta.