Generazione di nativi digitali e non, tutti ormai siamo col telefonino perennemente in mano. C'è chi guarda dei video, chi legge delle news, chi gioca. Tutti, però, hanno bisogno della stessa cosa: connessione a internet e chiaramente dei Giga per poter navigare.

Traffico dati e Giga: ecco come risparmiarli

Molto spesso, la maggior parte degli utenti è del tutto inconsapevole della quantità di traffico dati che consuma. Si avviano e si scaricano varie App, si tengono aperte, si guardano video senza il wi-fi e così via. E nessuno sa con chiarezza quando e dove spariscano i Giga compresi nel nostro abbonamento mobile.

Esattamente quanto consumo?

Rispondere a questa domanda può sembrare difficile, in realtà esistono diversi modi per capirlo senza troppe difficoltà, basta sapere come muoversi.

  • App specifiche: esisitono delle app create ad hoc per controllare quanto consumiamo, per esempio Google Datally, che è gratis e verifica i Giga consumati in base alle app che abbiamo installato. Se conosciamo quali sono le app che necessitano di più traffico, saperemo dove andare ad agire per risparmiare.
  • Impostazioni di Utilizzo Dati: sia che usiate IOS oppure Android, potete fare un controllo andando nelle Impostazioni del vostro smartphone e cliccando su Utilizzo dati, dove troverete l'elenco delle app che usano i Giga e capirete su cosa intervenire.
Come risparmio i Giga del mio abbonamento?

Una volta che avete chiaro il panorama delle vostre app e avrete una vaga idea di quanto consumano, dovrete poi attuare qualche altro escamotage per riuscire a risparmiare il traffico dati su mobile. Vi diamo qualche consiglio pratico e semplice:

  • Controllo delle app in background: sono tutte quelle applicazioni che effettuano aggiornamenti quando non le state utilizzando, restano comunque "aperte" e possono consumare più velocemente la batteria, oltre che i Giga per navigare, dovrete quindi disattivare l'aggiornamento quando sono in background;
  • Salvataggio dei documenti: alcuni elementi richiedono molto tempo per essere letti, come libri o documenti di lunghezza considerevole, dovreste quindi salvarli e consultarli poi quando siete offline;
  • Pagine di Google Chrome: se usate questo browser sul vostro cellulare, potete andare nelle impostzioni e cliccare su Risparmio dati e selezionare On, per avere una riduzione del consumo dal 15 al 30%;
  • Disattivare la connessione dati: se siete rimasti quasi a secco e avete pochissimo traffico, potete decidere di disattivare la connessione dati sul telefono, fino a che non tornerete ad avere Giga disponibili