Avete capito bene, abbiamo inserito Google e termostati nella stessa frase. Si perché ormai Google non è più soltanto il colosso del mondo virtuale, ma da qualche anno a questa parte è al lavoro per allargare la propria sfera di influenza, utilizzando la propria conoscenza in ambito tecnologico per rivoluzionare altri settori. Le Google Car e quello di cui vi stiamo per parlare ne sono un chiaro esempio.
Sono ormai sei o sette anni che Google è al lavoro sul proprio termostato intelligente, ora in arrivo anche in Italia.

Passato in sordina ai più, questo dispositivo intelligente è stato inventato intorno al 2010/2011, ed è stato lanciato soltanto negli Stati Uniti, per poi arrivare anche in Francia e nel Regno Unito in un secondo momento. Giunti alla terza generazione di questo dispositivo Google ha finalmente deciso di portarlo anche dalle nostre parti.

Come funziona il termostato smart di Google

Creato da una società-costola di Apple, assorbita poi da Google, Google Nest, così chiamato il dispositivo, è un piccolo apparecchio dalla forma circolare munito di sensori di prossimità.
Una volta installato e avviato, grazie a sensori, il termostato inizierà recuperare valori come la temperatura, l'umidità e tante altre informazioni, per studiare l'abitazione. Questa prima fase di studio, dalla durata di circa una settimana, serve a tarare il dispositivo. Una volta terminata non smetterà però di apprendere, continuando con il passare del tempo a perfezionarsi grazie alla sua piccola intelligenza artificiale.

L'utilizzo di Google Nest è facile e intuitivo. Dopo averlo collegato all'impianto di casa e alla rete wi-fi sarà possibile gestire la temperatura direttamente dal proprio Smartphone o tablet, anche fuori casa. In alternativa, avvicinandosi al dispositivo è possibile regolare manualmente la temperatura. L'accensione di quest'ultimo avviene grazie ai sensori di prossimità.

Temperatura e umidità non sono però le uniche informazioni raccolte da Nest, il dispositivo studia anche le abitudini delle persone, capendo quando all'interno dell'abitazione o della stanza è presente una o più persone. Grazie a questa caratteristica Google Nest è capace di spegnersi e riaccendersi in completa autonomia.

Quali sono i vantaggi di Google Nest

L'acquisito di un apparecchio come Nest è caldamente consigliato a tutti coloro che desiderano tagliare costi e sprechi. Monitorare le proprie abitudini di consumo consente non solo di regolare in tempo reale o in base alle esigenze la temperatura, evitando di sprecare energia e di buttare soldi, ma di cambiare anche all'evenienza fornitura energetica, andando a scegliere in modo mirato l'offerta gas che meglio si sposa alle proprie esigenze.
Aspetto poi da non sottovalutare è la possibiltà di accendere il riscaldamento anche fuori grazie alla comoda applicazione.