Televisore nuovo, quale scegliere? Guida all’acquisto del vostro nuovo TV

Cosa Scegliere? Tecnologia, definizione, compatibilità, dimensioni, 3D, smart TV ed altre innumerevoli scelte. Districarsi in questi cose è sempre complesso. Cercheremo in questa guida di darvi una mano per poter decidere secondo le vostre esigenze.

Televisore nuovo, quale scegliere? Guida all’acquisto del vostro nuovo TV

Sino a pochi anni fa acquistare un nuovo televisore era semplice: bastava scegliere le dimensioni dello schermo, controllare se il produttore era affidabile e aveva un centro assistenza vicino a casa, e il gioco era fatto.
Adesso è tutta un’altra storia!

Tecnologia, definizione, compatibilità con i device già in nostro possesso - questi sono solo alcuni dei fattori da valutare prima dell’acquisto. Il nostro consiglio innanzitutto è di pensare a cosa realmente serve, focalizzarsi sulle esigenze specifiche e sull’effettivo utilizzo, altrimenti può capitare di trovarsi in negozio, rimanere ipnotizzati davanti ad reparto pieno di televisori di tutti i tipi, e non sapere da che parte cominciare!

Dimensioni e pollici

Consentitemi di parafrasare il remake di Godzilla: “Size matters”, ovvero “Le dimensioni contano”!
Se ricordate, i vecchi apparecchi a tubo catodico nei nostri salotti erano 32/36 pollici. Adesso possiamo tranquillamente goderci un flat screen da 50/55 pollici senza apparire esagerati!
A parte gli scherzi, ricordate che le dimensioni dei TV sono riferite alla misura in diagonale dello schermo, espressa convenzionalmente in pollici anziché in centimetri.
Se vi occorre un televisore per la cucina o la camera da letto, potete orientarvi su apparecchi più contenuti, diciamo tra i 20 e i 40 pollici, mentre la visione in soggiorno è sicuramente più godibile con uno schermo grande (tra i 40 e i 65 pollici).

LCD, Led, OLed

Queste sono le sigle che ormai sentiamo nominare di continuo, vediamo a cosa si riferiscono.
I televisori a schermo piatto si dividono in due grandi categorie: Plasma o LCD.
La tecnologia dei display al plasma si può dire ormai superata, la maggioranza dei TV che troverete in commercio sono LCD.
Gli schermi LCD possono essere retroilluminati con lampade a fluorescenza, oppure con lampade a LED. La differenza nella qualità dell’immagine non è moltissima, ma senz’altro i TV LED garantiscono un significativo risparmio energetico rispetto agli LCD tradizionali.

La tecnologia più avanzata in questo momento è quella dei TV OLed (Organic Light Emitting Diode), il cui schermi, costruiti con strati di materiale organico, producono luce propria e non hanno bisogno di ricevere illuminazione da luci esterne. Questa particolarità permette di realizzare display molto sottili e con superfici curve. Oltre al risparmio energetico, gli schermi OLed garantiscono colori equilibrati, luci brillanti e neri molto profondi. Una qualità video eccezionale che si riscontra, ahimè, anche nei prezzi, anche se sono finalmente apparsi sul mercato alcuni modelli a prezzi più ragionevoli.

HD Ready, Full HD, Ultra HD

Parliamo adesso di risoluzione.
I televisori HD Ready hanno una risoluzione di 1280x720 pixel, possono bastare per un TV di piccole dimensioni ma non sono adeguati per la visione di contenuti in alta definizione.
Il nostro consiglio è di scegliere un Full HD (1920x1080 pixel), perfetto per apprezzare la qualità dei contenuti BlueRay e delle canali HD di Sky e Mediaset Premium.

Troverete sul mercato anche televisori Ultra HD: sono TV di ultima generazione che offrono un’altissima definizione con risoluzione schermo praticamente quadruplicata, pari a 3840x2048 pixel. Enormi potenzialità che però in questo momento non possono essere sfruttate perché i contenuti disponibili filmati in 4K (questo è il nome dello standard video) sono ancora limitati e non ci sono ancora in Italia canali che trasmettono in 4k. Per farvi un esempio, la maggioranza dei contenuti TV non è ancora “HD native”, si tratta di riprese effettuate con telecamere standard e poi successivamente elaborate ed ottimizzate in formato HD.

Se l’Ultra HD non è ancora pronto per il nostro salotto di casa, tuttavia qualcosa si sta muovendo sul fronte dell’industria cinematografica: Netflix, in arrivo anche in Italia, già da un paio d’anni promuove la realizzazione di contenuti 4k, a partire dalla seconda stagione di House of Cards.

3D

Anche qui entriamo in territorio spinoso: bellissimo vedere i nostri film preferiti in 3d dalla nostra poltrona, ma finora c’è un solo canale Sky che trasmette programmi 3d. Sì, sul mercato ormai sono disponibili numerosi film in Blue Ray 3d, che però hanno bisogno di un lettore compatibile e, in alcuni casi, anche di un impianto Home Theatre all’avanguardia per supportare i più avanzati codec audio in alta definizione come il Dolby digital TRUE HD. Se siete appassionati e volete realizzare a casa vostra una piccola sala cinematografica, certamente la tecnologia vi viene incontro, e i prezzi ormai non sono proibitivi; se invece pensate ad una fruizione più generalista, il nostro consiglio è comunque quello di privilegiare la qualità video e audio anche a discapito del 3d.

Audio

Abbiamo parlato a lungo delle caratteristiche Video e dell’alta definizione, ma purtroppo sulla qualità Audio c’è poco da dire. Rispetto alle TV tradizionali, i moderni flat screen non riescono fisicamente a contenere altoparlanti di qualità: se lo schermo è sempre più sottile e le cornici sempre più ridotte lo spazio per i diffusori audio ormai è ridotto al minimo.
Se non ve la sentite di installare un impianto Home Theatre Dolby 5.1 - un tantino impegnativo - optate per una Soundbar. Sono compatte, esteticamente belle, e disponibili con un ampio range di prezzi.

Prese e ingressi: quali e quanti?

La possibilità di collegare al televisore i vostri device abituali è una caratteristica molto importante: ricordate di verificare quali e quanti ingressi vi occorrono per godere di tutti i vostri contenuti video al meglio.

  • HDMI: ne servono almeno 2, se 4 anche meglio. Gli ingressi HDMI servono per connettere al TV tutti gli apparecchi elettronici che supportano l’Alta Definizione: lettori DVD/BlueRay, videocamere, consolle giochi, decoder satellitari e non, eventuali SoundBar.
  • Scart: almeno 1 presa, per collegare il lettore DVD non proprio nuovissimo o il VHS.
  • Component: almeno 1 presa RCA, per le periferiche analogiche.
  • USB: almeno 2 prese USB – per i vostri contenuti su chiavetta o HD esterno (e anche per ricaricare il vostro smartphone!)

Tuner, sintonizzatore, decoder

Tutti i televisori attualmente in commercio sono forniti di sintonizzatore DVB-T (per semplicità detto anche decoder integrato) per la visione dei canali in chiaro su Digitale Terrestre. Nei prossimi anni è atteso il passaggio alla seconda generazione: dal primo gennaio 2017 tutti i nuovi TV in vendita dovranno essere equipaggiati con il decoder integrato DVB-T2. Il nuovo standard, annunciato inizialmente per il 2015 e poi rinviato al 2017, comporterà la necessità di adeguare tutti gli impianti domestici con nuovi Tuner e Decoder: alcuni apparecchi sul mercato sono già predisposti al nuovo DVB-T2, vi consigliamo di controllare bene le caratteristiche tecniche.

Modulo CAM per la visione dei canali a pagamento Mediaset Premium

I televisori con tuner integrato necessitano della CAM per l'inserimento delle vostre Smart Card. Lo slot si trova generalmente sul lato destro del TV o sul retro.
Alcuni apparecchi sono venduti con CAM inclusa, altri invece sono forniti soltanto dell’alloggiamento CI per il modulo CAM che però va acquistato a parte. Se state pensando di diventare clienti Mediaset Premium, la nuova Smart CAM (HD e Wi-Fi) è compresa nell’offerta: scopri tutti i dettagli qui.
Ricordate che ogni servizio Pay TV necessita di una connessione Internet per essere sfruttato al meglio, di conseguenza, se non l'avete ancora fatto il nostro consiglio è quello di confrontare il proprio abbonamento con le offerte presenti sul mercato, in modo da potenziare e risparmiare sul costo della linea Intertnet.

Smart TV

Siete utilizzatori della televisione 2.0? Interattività, social network e contenuti on demand sono il vostro mantra? Senza dubbio il vostro nuovo TV dovrà essere Smart!
Le Smart TV si collegano ad Internet via cavo o Wi-Fi e consentono una fruizione integrata sia dei programmi on demand delle principali emittenti nazionali sia dei vostri contenuti.
Per quanto riguarda la visione On Demand, le possibilità sono diverse:

  • La SmartTV vi consente, collegandosi ad Internet, di vedere i programmi on demand gratuiti appositamente predisposti dai principali canali (es RAI , Mediaset)
  • Se avete una connessione a banda larga, potete accedere alle piattaforme premium come Chili o scegliere gli esclusivi contenuti TIM Vision (e prossimamente anche Netflix)
  • Se la SmartTV supporta la funzione Web Browser, potrete navigare direttamente e avere tutti i contenuti della rete a vostra disposizione.
  • Alcune smart TV consentono di registrare i vostri programmi preferiti direttamente su hard disk o chiavetta USB

Nel momento dell’acquisto, ricordate di controllare queste caratteristiche!
Un consiglio spassionato: scegliete un modello con Wi-Fi integrato. A parte il vantaggio di poter posizionare il TV in qualsiasi ambiente della casa senza cavi a vista, la caratteristica che più ci ha entusiasmato è la possibilità di far dialogare la Smart TV con gli altri device dotati di Wi-Fi. Potrete così accedere direttamente alle foto e ai video del vostro computer e del vostro SmartPhone, senza cavi e senza doverli prima salvare su pendrive USB.

Guarda il nostro spot TV!

Confronta le offerte dei nostri partner

Le migliori offerte del giorno. Affrettati!

Enel Open Fiber: fibra ottica per tutti 24 mag 2017 Enel Open Fiber: fibra ottica per tutti Navigare in internet sempre più velocemente e senza interruzioni: detto così sembra un'illusione. Diventerà invece presto realtà grazie a Enel...

Leggi l'articolo

Streaming TV e Serie A: fine del duopolio Sky-Mediaset Premium 23 mag 2017 Streaming TV e Serie A: fine del duopolio Sky-Mediaset Premium Da sempre contesi tra Mediaset Premium e Sky, i diritti per trasmettere la Serie A saranno d'ora in avanti alla...

Leggi l'articolo

Wired Next Fest 2017: innovazione a Milano 22 mag 2017 Wired Next Fest 2017: innovazione a Milano Anche quest'anno arriva il festival dell'innovazione gratuito più atteso di sempre, stiamo parlando del Wired Nexte Fest 2017, che è...

Leggi l'articolo