Come leggere la bolletta dell’energia elettrica

La bolletta della luce è un mistero? Non capite cosa ci sia scritto sopra? Ecco una guida che vi farà capire tutte le sigle incomprensibili al suo interno.

Come leggere la bolletta dell’energia elettrica

La bolletta della luce e del gas è rimasta un mistero per voi? Nessun problema! Abbiamo preparato la guida alla bolletta, con tutto quello che c’è da sapere sulla fornitura, sulle tariffe mono o bioraria e sulle componenti di prezzo

Unità di misura e tariffe mono/bioraria

I costi dell’energia elettrica si calcolano in Euro per Kilowatt, e sono differenziati per profilo di consumo nell’arco della giornata:

  • Tariffa monoraria: detta anche Fascia Unica, prevede un solo prezzo uguale indipendentemente dall’orario.
  • Tariffa bioraria: i prezzi sono differenziati per sue due fasce orarie, solitamente troverete un prezzo più alto per la fascia F1 (diurna) e un prezzo più basso per la fascia F2- F3 (sera e festivi)
  • Tariffa trioraria: a ciascuna delle tre fasce viene applicato un prezzo differente. Si tratta di offerte più complesse che di norma sono rivolte al mercato Business, mentre per il Residenziale viene preferita la bioraria.

Le Fasce orarie dell’Energia Elettrica: F0, F1, F2, F3

  • F1 - ore di punta: 8 - 19 dei giorni lunedì – venerdì, escluse le festività nazionali
  • F2 - ore intermedie: 7-8 e 19-23 dei giorni lunedì-venerdì; 7-23 del sabato
  • F3 - ore fuori punta: 00-7 e 23-24 dei giorni lunedì-sabato; tutte le ore per domenica e festivi

Alcuni operatori fanno riferimento anche a fasce denominate F2+3 o F23: semplicemente, si tratta dell’unione della fascia F2 con la Fascia F3, tipica della tariffa bioraria e corrisponde ai seguenti orari: alle 19.00 alle 8.00 di tutti i giorni feriali, tutte le ore per sabati, domeniche e giorni festivi.
Nelle bollette potreste trovare anche riferimenti alla fascia F0, cioè fascia unica: viene utilizzata in bolletta per identificare i contatori tradizionali, che non consentono di tracciare i consumi per fascia oraria.
Se disponete di un contatore elettronico, nella vostra bolletta troverete un riepilogo dei consumi effettivi per fascia oraria, riportiamo alcuni esempi tratti da fatture Edison e Illumia.

facsimile della bolletta luce di Illumia

Questo dato è molto importante per valutare la distribuzione dei consumi nell’arco della giornata e ottimizzare la spesa attraverso la scelta della tariffa monoraria o bioraria.

facsimile della bolletta luce di Edison

Fasce colore

Alcuni operatori hanno assegnato un codice colore alle Fasce orarie, ma questa codifica non è univoca e può variare a seconda del fornitore.
Ad esempio, nella bolletta Edison si parla di fascia ROSSA (F1), fascia GIALLA (F2) e fascia VERDE (F3). Invece, nella bolletta Enel Zoom viene menzionata la fascia ARANCIONE (corrispondente alla F1) e la fascia BLU (corrispondente alle fasce F2 e F3). Il nostro consiglio dunque è di non fare riferimento al colore ma sempre alla codifica ufficiale F0, F1, F2, F3 verificabile sul sito dell’Authority

Le voci in fattura

Le principali componenti di costo nelle fatture dell’energia elettrica sono:

  • Servizi di vendita
  • Servizi di rete e Oneri generali
  • Imposte

Nell’ambito dell’iniziativa “Bolletta Trasparente”, L'Autorità ha stabilito che le suddette voci di costo e relativa spesa debbano essere riportate in modo chiaro nella prima pagina della bolletta, e specificatamente nel Quadro di Riepilogo.
La chiara distinzione fra servizi di vendita e servizi di rete è molto importante perché la differenziazione dei prezzi tra mercato libero e regime di maggior tutela è possibile solo sui Servizi di Vendita.
Dato che le infrastrutture di rete sono comuni e utilizzate da tutti gli utilizzatori, di fatto i costi sono uguali per tutti e non possono essere differenziati a meno di non duplicare la rete. Invece, la concorrenza e le opportunità di risparmio entrano in gioco nell’ambito dei servizi di Vendita, per i quali i diversi Gestori del mercato libero possono differenziare i prezzi e le offerte commerciali.

Nel grafico riportiamo l’incidenza di queste voci nella bolletta della famiglia italiana media.

Incidenza delle bollette di luce e gas nel primo trimestre 2015

Fonte: AEEG, III trimestre 2015, Composizione percentuale della spesa per l'energia elettrica per il cliente domestico “tipo” (con consumi annui pari a 2700 kWh e potenza pari a 3 kW) in regime di maggior tutela

Vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

Le voci in fattura: servizi di vendita

Si dividono in tre voci e si riferiscono a tutte le attività svolte dal fornitore per acquistare e rivendere l’energica ai propri clienti:

  • Costo dell'energia
  • Costo per la commercializzazione e la vendita
  • Costo del dispacciamento

Costo dell’Energia: corrisponde al costo d’acquisto, comprensivo di eventuali perdite durante il trasporto sulle reti di trasmissione e distribuzione. Per i clienti in regime di maggior tutela, il valore di questo costo (detto Prezzo dell’energia o PE) viene determinato dall’AEEG con cadenza trimestrale con una metodologia particolare che tiene conto dell’andamento dei prezzi e della domanda; per il mercato libero, invece, questo costo dipende dal contratto con il proprio Gestore, quindi i clienti possono scegliere quanto pagare sottoscrivendo l’offerta più conveniente.

Costo di commercializzazione e vendita: corrisponde alle spese che i Gestori sostengono per raggiungere i loro clienti. Per il mercato libero questa voce dipende dal proprio Operatore, mentre per il mercato tutelato la quota è determinata dall’Authority come media a livello nazionale.

Costo di dispacciamento: anche in questo caso il costo varia a seconda del mercato: per quello libero dipende dal proprio Operatore, mentre per il mercato tutelato è determinato dall’Authority ogni tre mesi. Questa voce, di carattere prettamente tecnico, si riferisce al mantenimento dell’equilibrio del sistema elettrico, attraverso opportuni controlli che assicurano il bilanciamento tra energia “consumata” prelevata dalla rete ed energia “prodotta” immessa nella rete.

Le voci in fattura: servizi di rete

Comprendono:

  • Costi relativi al trasporto dell’elettricità, dagli impianti di produzione fino a casa nostra, incluso il costo di gestione del contatore. Dato che la rete di trasporto è virtualmente comune a tutti gli operatori, il costo corrispondente viene determinato dall’AEEG.
  • Oneri generali di sistema, riferiti al finanziamento di incentivi e agevolazioni introdotti da leggi e decreti ministeriali. Non si tratta in questo caso di vere e proprie imposte, quanto di un anticipo richiesto ai clienti a supporto di interventi di medio e lungo termine. Sulle bollette normalmente troverete solo la voce “oneri generali”; una volta all’anno, però sarà riportata il dettaglio delle singole componenti, delle quali riportiamo a titolo di esempio: incentivi sulle fonti rinnovabili, promozione dell’efficienza energetica, copertura del bonus elettrico, oneri per la messa in sicurezza del nucleare.

Le voci in fattura: imposte

Oltre all’IVA, con aliquota 10% per le utenze residenziali e 22% per usi diversi, sulla bolletta viene anche calcolata l’imposta nazionale erariale di consumo, detta accisa, calcolata in proporzione all’energia consumata. L’accisa è dovuta da tutti i clienti, sia in regime libero sia in regime tutelato.

Guarda il nostro spot TV!

Le migliori offerte del giorno. Affrettati!

  • 41,71€/mese
    500,57 €/anno

    Eni Link Attiva Eni gas e luce! Prezzo bloccato per un anno! ti chiamo gratis!

  • 10,00€/mese
    € 20,00

    Mediaset Premium Scegli il tuo pacchetto da 10€ fino al 2018! ti chiamo gratis!

  • 29,90€/mese
    € 39,90

    Tim Smart Fibra Edition Internet illimitata, chiamate a 0 cent e TIMVision incluso! ti chiamo gratis!

  • 19,95€/mese
    € 32,95

    Tiscali Open Prezzo per SEMPRE, chiamate a 0 cent e attivazione GRATUITA! ti chiamo gratis!

Energia rinnovabile: nascono le Power Link Islands 25 mag 2017 Energia rinnovabile: nascono le Power Link Islands Gli obiettivi Europei per la riduzione delle emissioni di CO2 sono sempre più vicini. Dopo gli enormi sforzi e gli...

Leggi l'articolo

Enel Open Fiber: fibra ottica per tutti 24 mag 2017 Enel Open Fiber: fibra ottica per tutti Navigare in internet sempre più velocemente e senza interruzioni: detto così sembra un'illusione. Diventerà invece presto realtà grazie a Enel...

Leggi l'articolo

Streaming TV e Serie A: fine del duopolio Sky-Mediaset Premium 23 mag 2017 Streaming TV e Serie A: fine del duopolio Sky-Mediaset Premium Da sempre contesi tra Mediaset Premium e Sky, i diritti per trasmettere la Serie A saranno d'ora in avanti alla...

Leggi l'articolo