Il periodo autunnale è arrivato, le temperature si stanno gradualmente abbassando e come di conseuto non siamo mai vestiti adeguatamente per fronteggiare la temperatura esterna. L'importo delle nostre bollette inizia a cambiare, il prezzo del gas si alza mentre quello dell'energia elettrica dopo il periodo estivo torna ad abbassarsi. Come fronteggiare quindi questa nuova variazione, preparandoci nel modo migliore per l'arrivo del freddo?
In questo articolo MyBest vi darà 5 consigli utili per fronteggiare sia i mesi freddi che la bolletta del gas:

  • Consiglio N°1

    Fate respirare il vostro termosifone. Uno degli errori più comuni che erroneamente commettiamo, a volte a causa di particolari esigenze come asciugare i panni, è quello di coprire il termosifone con asciugamani e tandaggi (attenzione però perché anche i mobili impediscono la diffusione del calore). Una valida alternativa per asciugarli, spazio e liquidità permettendo, è quella di acquistare l'asciugatrice, anche se come ricorderete dal nostro precedente articolo è uno degli elettrodomestici con il più alto impatto sulla bolletta della luce. Un altro trucchetto che possiamo consigliarvi è quello di posizionargli un piccolo pannello riflettente dietro, in modo da separare il calorifero dalla parete ed evitare che il calore esca dall'appartamento.
  • Consiglio N°2

    Se ne avete la possibilità automatizzate l'accensione e lo spegnimento della caldaia. Avere pieno controllo della propria caldaia permette di fare una cosa tanto semplice quanto intelligente: programmare. Regolare durante tutto l'arco della giornata i nostri caloriferi consente non solo di rincasare dopo un estenuante giornata di lavoro, trovando la propria abitazione calda, ma permette soprattutto di ottimizzare l'utilizzo a seconda della temperatura percepita e desiderata.
  • Consiglio N°3

    Restando in tema caldaia il terzo consiglio di questo articolo riguarda la manutenzione. Che voi abitiate in un condominio o in una villetta a schiera la caldaia va sempre tenuta in ottimo stato, sostanzialmente per due fondamentali motivi: per una questione di sicurezza e di risparmio.
    Inoltre, nel caso doveste cambiare caldaia ci sentiamo di indirizzarvi verso quelle a condensazione, vuoi anche per il 65% di detrazioni fiscali.
  • Consiglio N°4

    Facciamo un passo indietro e ritorniamo sulla temperatura dell'abitazione. Un altro stratagemma utili per tenere la casa al caldo e al coltempo contenere i consumi è quello di sfruttare al massimo le valvole tremostiche, obbligatorie per legge. Regolare la temperatura di stanza in stanza consente di mantenere una temperatura gradevole in stanze come la camera da letto o la lavanderia mentre la sala o la cucina, locali molto più utilizzati, hanno una temperatura lievemente più alta.
  • Consiglio N°5

    Il quinto e ultimo consiglio di questo articolo è dedicato alle imposte. Premettendo, come tutti sapranno, che i doppi vetri sono la scelta migliore per isolare dal freddo, sfatiamo subito un mito: per cambiare l'aria di una stanza le finestre non devono necessariamente restare aperte un'eternità. Bastano infatti 10 minuti d'orologio per rinfrescare il locale, grande o piccolo che sia. Detto questo, se avete il tempo il nostro consiglio è quello di fare questo procedimento la mattina prima di uscire di casa, in modo da trovare al vostro ritorno un ambiente dall'aria pulita e soprattutto caldo. Se fatto la mattina la casa avrà tutto il tempo di entrare in temperatura.